21 ottobre 2016 | by La Redazione Veneto
Banche:commissione di inchiesta su scandalo banca pop. di Vicenza

Il Segretario Nazionale dell’IDV Ignazio Messina questa mattina a Padova ha annunciato l’imminente presentazione al Senato di una proposta di Legge per istituire una commissione di inchiesta sullo scandalo della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca che ha bruciato i risparmi di almeno 180mila famiglie venete e di migliaia di imprenditori e artigiani.  “Su questa […]

1111111Il Segretario Nazionale dell’IDV Ignazio Messina questa mattina a Padova ha annunciato l’imminente presentazione al Senato di una proposta di Legge per istituire una commissione di inchiesta sullo scandalo della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca che ha bruciato i risparmi di almeno 180mila famiglie venete e di migliaia di imprenditori e artigiani.  “Su questa proposta – dice Messina- vogliamo coinvolgere il  coordinamento dei Soci delle Banche Popolari Venete che stanno combattendo una dura battaglia contro i colossi bancari che hanno carpito la loro fiducia e annientato i loro risparmi. I soci delle due Banche Popolari del Veneto hanno  diritto ad avere verità e giustizia sulle responsabilità che hanno portato alla distruzione di una ricchezza enorme, risparmi di una vita che sfiorano 20 miliardi di euro.E’ inaccettabile – conclude Messina- che ad oggi non c’è ancora un accertamento di responsabilità di chi ha scelleratamente governato le due banche nè di chi doveva controllare i conti dei due Istituti. Scandaloso inoltre  che ci non ci sia un piano che veda almeno un risarcimento parziale di è stato truffato e ha perso quanto onestamente risparmiato”.Messina ha poi incontrato il Comitato IdV Regionale Veneto per il Si al Referendum costituzionale, motivando il sostegno entrando nel merito delle proposte: siamo favorevoli al Senato delle Regioni e alla riduzione del numero di Senatori,  alla eliminazione del bicameralismo perfetto e concordiamo sulla riduzione dei costi che ne deriverebbero. IdV è per  una maggiore partecipazione dei cittadini alla vita dello Stato e siamo favorevoli all’ istituzione del Referendum propositivo visto che in questo modo i cittadini possono “proporre leggi”  e non solo “abrogarle”. Interessante è la modica delle leggi di iniziativa popolare, che pur necessitando di 150mila firme avranno un tempo certo di sei mesi per essere discusse dal Parlamento e se questo sistema fosse già in vigore la nostra proposta di legge popolare sulla legittima difesa che in Veneto è stata sottoscritta da oltre 230mila cittadini, oggi, potrebbe essere già legge dello stato”.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.



Indirizzo Nazionale:
Via di Santa Maria in Via, 12 00187 - Roma

Telefono Nazionale
06-69923306

Email: info@italiadeivalori.it
Le nostre immagini
Ultimi Tweet
Italia dei Valori - Lazio | Tutti i diritti riservati ©